Un'altra Citta', Un Altra Realta' Songtext

RAYDEN (One Mic):

Esco di casa nel mattino ho la brezza/
sul viso Torino mi sembra Quito non per colpa dell'altezza/
manca l'ossigeno di primo acchito mi estraneo/
da questo panorama urbano/ cieli di butano/
celi domande e il cervello ribolle e il cuore trema come fosse preda di microonde/
i forse/ nella mia testa fanno la tempesta di Giorgione/
cerco risorse in meditazione non mi/ basta la religione/
la mia ragione funziona per assurdo tipo Zenone perciò/
mi da ragione quando sbaglio consuma/ certezze oscura sicurezze/ in una bruma poi cambio opinione/
e so che lei mi vuole/ come no!!!/
Non dovrei ma ci penso 24 ore su 24/ scrivo un 24 chiude/
sentimenti ma li getta ai 4 venti sono momenti che rammenti nel tempo/
ma per quello che ti tieni dentro non esistono commenti no/
non trovo una dimensione/ che davvero mi appartenga tra la Terra e Plutone/
l'insoddisfazione mi rende perplesso/ quanto vorrei poter essere me stesso.../
Quanto? Quanto?/
Vorrei essere più naturale/
ma mi impedisce di esserlo il desiderio di apparire tale

JACKTHESMOKER:

Perchè ho soul che gronda/ e peggio sto meglio scrivo una bomba in città/
metto fuori gli occhi fuori dalla tomba/ nelle giornate in cui trascino l'ombra/
nei passi in cui lascio un'orma più profonda/
normale che mi fonda/ seguo il flusso della forma d'onda come altro vuoi che risponda?/
il vuoto mi circonda ovunque le scene di quest'incubo si fanno lunghe e poi più lunghe ancora/
E'un tic solo ma dura un eternità/ e ogni/ persona cammina verso la sua città/
non qui/ è la routine sti cani fan pedigree/ vivendola come un ring lo sanno che va cosi'/
e il panorama è un loop vecchio/ persone di diverso aspetto ma con lo stesso progetto/
faccio presto mi siedo in macchina e mi vedo in mezzo a persone in piedi senza più un pretesto/
Posacenere pieno/ mi vogliono giù dall'auto su la maschera mostrati più sereno ma non sanno nemmeno/
quanti segreti celo/ e il mio martelletto nascosto nel vangelo/
un piccolo colpo ogni giorno sul muro camuffato fra il nemico per restare al sicuro ed ora cado/
ma nella mancanza di un destino certo/ non nella certezza di uno mancato no

RAIGE (One Mic):

Oggi Black City si merita questo è il mondo/
sembra che il dio creatore abbia spento il mio sole merda/ datemi ardore/
c'ho il cuore in riserva la lancetta è sul rosso e non posso farmi fretta/
ammesso e non concesso che mi serva amore/ vario/
direzione alla svelta ed ogni scelta viene da una radio che ci fa rumore le note/
han qualcosa di diverso ma se il gusto è lo stesso com'è che se le canto ne cambio il sapore?/
L'ultimo stadio del mio umore/ spinge le mie storie sotto l'addome e ne fa scorie senza più colore/
le traiettorie di un mondo che sondo/ fanno di un cantastorie sordo un altro stronzo cantautore/
ora che muore il giorno/ smollo il cash per un Gordon liscio/ e corro come Gordon Flash verso le parole/
oggi la faccia/ mi fa le prove addosso sa che proprio non posso nè voglio indossare il dolore

Tu spingimi più forte ma/ lungo le strade della mia città/ non vedo verità/
e allora spingimi più forte fra/ verso le strade di un'altra città/ un'altra realtà tu/
spingimi più forte ma/ lungo le strade della mia città/ non vedo verità/
e allora spingimi più forte fra/ verso le strade di un'altra città/ un'altra realtà

Noi siamo dati dal soul e siamo souldati, noi siamo dati dal soul e siamo souldati,
siamo Raige, Rayden, Jack the smoker per Rubo, si si per mio fratello Rubo

Tu spingimi più forte ma/ lungo le strade della mia città/ non vedo verità/
e allora spingimi più forte fra/ verso le strade di un'altra città/ un'altra realtà tu/
spingimi più forte ma/ lungo le strade della mia città/ non vedo verità/
e allora spingimi più forte fra/ verso le strade di un'altra città/ un'altra realtà

Un'altra Citta', Un Altra Realta' Video

Un'altra Citta', Un Altra Realta' Video play
This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website. Closing this message or scrolling the page you will allow us to use it. Learn more